La ritorsione e l’indagine “ambientale” delle condotte datoriali: non più una frontiera ma un fertile luogo di colonizzazione

Di |Ottobre 16th, 2020|Diritto del Lavoro, Filippo Capurro, News In evidenza, Rapporto di lavoro|

- a cura di Filippo Capurro - Ottobre 2020 - Segnalo due recenti pronunce di interesse in materia di licenziamento ritorsivo. (1) Ritorsione e licenziamento L'incidenza della ritorsione sugli atti datoriale è uno dei terreni di indagine che ritengo oggi di maggiore interesse nel campo del Diritto del Lavoro, non solo per la tutela che [...]

Commenti disabilitati su La ritorsione e l’indagine “ambientale” delle condotte datoriali: non più una frontiera ma un fertile luogo di colonizzazione

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo, “manifesta insussistenza del fatto posto a base del licenziamento” e repêchage

Di |Ottobre 2nd, 2020|Diritto del Lavoro, Filippo Capurro, News In evidenza, Rapporto di lavoro|

- a cura di Filippo Capurro - Ottobre 2020 -  (1) Le conseguenze del licenziamento per giustificato motivo oggettivo illegittimo Stiamo parlando di licenziamento per giustificato motivo oggettivo di lavoratori assunti fino al 07/03/2015, ai quali si applica l’art. 18 L. 300/1970 (come modificato dalla L. 92/2012 )c.d. legge Fornero). Per i lavoratori assunti da [...]

Commenti disabilitati su Licenziamento per giustificato motivo oggettivo, “manifesta insussistenza del fatto posto a base del licenziamento” e repêchage

Varianti e vertigini sull’obbligo di repêchage

Di |Gennaio 5th, 2020|Diritto del Lavoro, Filippo Capurro, News In evidenza, Rapporto di lavoro|

– a cura di Filippo Capurro – Gennaio 2020 –  1. L’obbligo di repêchage è un principio di origine giurisprudenziale e si fonda sulla considerazione che il licenziamento per giustificato motivo oggettivo - ossia per esubero -  è considerato legittimo solo se non esistono altre mansioni attribuibili al lavoratore eccedente. In altre parole il licenziamento deve [...]

Commenti disabilitati su Varianti e vertigini sull’obbligo di repêchage

Come incidono il contratto collettivo e il codice disciplinare sulle sanzioni in materia di licenziamento

Di |Agosto 22nd, 2019|Diritto del Lavoro, Filippo Capurro, News In evidenza, Rapporto di lavoro|

– a cura di Filippo Capurro – Agosto 2019 –  (1) Oggi richiamo alcune importanti pronunce relative alla rilevanza del contratto collettivo e del codice disciplinare nell’ambito del licenziamento per motivi soggettivi. Con riguardo ai datori di lavoro che occupano oltre quindici dipendenti, due norme hanno rilievo ai fini di queste riflessioni. L’art. 18, comma 4, [...]

Commenti disabilitati su Come incidono il contratto collettivo e il codice disciplinare sulle sanzioni in materia di licenziamento

Licenziamento degli assunti dal 07/03/2015: l’insussistenza del fatto materiale contestato

Di |Maggio 13th, 2019|Diritto del Lavoro, Filippo Capurro, News In evidenza, Rapporto di lavoro|

– a cura di Filippo Capurro – Maggio 2019 – La sentenza che qui segnaliamo (Cass. 08/05/2019 n. 12174) affronta il tema del licenziamento disciplinare per gli assunti dal 07/03/2015 (c.d. tutele crescenti), da un datore di lavoro con oltre 15 dipendenti. Una premessa. L'art. 3, comma 2, D. Lgs. nr. 23 del 2015, dispone [...]

Commenti disabilitati su Licenziamento degli assunti dal 07/03/2015: l’insussistenza del fatto materiale contestato
Torna in cima