ScaricaStampa

INPS, Circolare 18 dicembre 2013, n. 175

L’INPS ha diffuso le istruzioni operative e contabili che i datori di lavoro devono rispettare per poter fruire del contributo mensile pari al 50 per cento dell’indennità ASpI mensile residua che sarebbe stata corrisposta al lavoratore privo di occupazione assunto a tempo indeterminato, a norma dell’art. 7, co.5, lettera b) del DL n. 76/2013

Il beneficio è escluso con riferimento a quei lavoratori che siano stati licenziati, nei sei mesi precedenti, da parte di impresa dello stesso o diverso settore di attività che, al momento del licenziamento, presenta assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con quelli dell’impresa che assume, ovvero risulta con quest’ultima in rapporto di collegamento o controllo. L’impresa che assume dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità, all’atto della richiesta di avviamento, che non ricorrono le menzionate condizioni ostative.