ScaricaStampa

Controlli del datore di lavoro sulla veridicità della malattia del lavoratore

Cass. 21 settembre 2016 n. 18507

E’ legittimo per un datore di lavoro assumere un’agenzia investigativa che si occupi di verificare l’attendibilità della certificazione medica anche mediante l’uso di video e foto. Le disposizioni dell’art. 5 della legge 20 maggio 1970, n. 300, in materia di divieto di accertamenti da parte del datore di lavoro sulle infermità per malattia o infortunio del lavoratore dipendente e sulla facoltà dello stesso datore di lavoro di effettuare il controllo delle assenze per infermità solo attraverso i servizi ispettivi degli istituti previdenziali competenti, non precludono al datore medesimo di procedere, al di fuori delle verifiche di tipo sanitario, ad accertamenti di circostanze di fatto atte a dimostrare l’insussistenza della malattia o la non idoneità di quest’ultima a determinare uno stato d’incapacità lavorativa e, quindi, a giustificare l’assenza.